logo immagine RAV  

A partire dall'anno 2014/15 tutte le scuole del Sistema Nazionale di Istruzione, statali e paritarie, sono coinvolte nel processo di autovalutazione con l’elaborazione finale del Rapporto di Autovalutazione (RAV). Il format per il RAV è stato elaborato dall’INVALSI ed è il frutto di un lungo percorso di ricerca e sperimentazione che ha coinvolto un vasto campione di scuole di tutti gli ordini, escluso la scuola dell'Infanzia.

Le scuole conducono l’autovalutazione prendendo in considerazione tre dimensioni: Contesto e risorse, Esiti e Processi (suddivisi in Pratiche educative e didattiche e Pratiche gestionali e organizzative). Per ogni dimensione, si richiede alle scuole di riflettere su alcuni ambiti cui sono associati gli indicatori per la misurazione oggettiva (Mappa degli Indicatori del RAV).

L’autovalutazione, prima fase del procedimento di valutazione, è un percorso di riflessione interno che coinvolge tutta la comunità scolastica, finalizzato ad individuare piste di miglioramento.

In base al RAV 2014/2015, rivisto dal settembre 2015 il nostro Istituto ha stabilito le seguenti priorità: 

  • Migliorare i processi di apprendimento per tutti e per ciascuno, in particolare gli esiti di Italiano per la scuola Primaria e tendere alla media nazionale per le altre discipline e classi;
  • Ridurre l’indice di varianza tra le classi al fine di garantire pari opportunità e un servizio equo a tutti gli alunni;
  • Garantire l’acquisizione delle competenze chiave e di cittadinanza
  • Garantire l’inclusione e la differenziazione degli interventi di recupero con ampliamento degli interventi in favore degli alunni BES anche attraverso l’elaborazione di Protocolli di Accoglienza e l’approfondimento e la condivisione di pratiche educativo - didattiche che favoriscano i processi di inclusione di tutte le diversità, offrendo a tutti le medesime opportunità e promuovendo le condizioni per “star bene e sentirsi a proprio agio” è far bene”.
  • Promuovere la formazione dei docenti in connessione con le priorità individuate (didattica per competenze, multimedialità, inclusione) e la costruzione di una comunità professionale di apprendimento potenziando la capacità collaborativa e relazionale.

Il nostro istituto partecipa, attraverso autocandidatura,  alla sperimentazione nazionale RAV Infanzia.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (SNV_PubblicazioneRAV_CEIC8A600L.pdf)SNV_PubblicazioneRAV_CEIC8A600L.pdf138 kB